Feeds:
Articoli
Commenti

Sembra impossibile ma così non è.
Tutto è partito da un appello di un amico della protezione civile inviato a Mariana nella notte del 30 Ottobre.
Infatti alle 4 di mattina, quando le streghe e i fantasmi riempivano le ns strade, bel altri spettri si aggiravano nelle zone colpite dal terremoto, tali da rendere necessario appello disperato da parte di un resp. della prot. Civile incontrato da Mariana a Scai e Accumuli.
Appello disperato non solo per quanto diceva ma soprattutto perché rivolto a Mariana e a noi di cf che non siamo “nessuno’

Da li son partiti una serie di contatti su WhatsApp che ogni giorno allarga il cerchio di cittandini e realtà coinvolte in maniera informale ma molto efficacie attraverso il nodo di CF Toscana in ordine di “apparizione”:
– Associazione culturale la mensola
– Circolo srms società ricreativa di mutuo soccorso Nave a Rovezzano – Fi
– VAB Toscana

Ma la cosa che più sorprende sono i semplici cittadini amici di amici dal mondo del rugby a quello del volontariato, dalla pubblica amministrazione e dalle botteghe artigiane, dall’Isolotto a Coverciano, da Rovezzano a Prato, da Vicenza a Roma passando per Buonconvento e Grosseto che con generosità e cuore grande hanno fatto la loro parte per dare risposta concreta, oltre le parole e le polemiche sterili.

Adesso ci chiedono urgentemente un generatore di corrente da almeno 10Kw silenziato che abbiamo trovato nuovo valore di circa € 3.000.

Chi vuol contribuire a questi e altri acquisti x terremoto anche con una donazione puo farlo sul cc di acf toscana
iban IT13 S050 1802 8000 0000 0179 473
o su PayPal ad acftoscana@comunitaefamiglia.org

in entrambe i casi indicare come Causale: erogazione liberale sostegno terremoto

Se volete attestazione deduzione fiscale fateci avere i vostri dati ed i riferimenti bonifco via mail ad acftoscana@comunitaefamiglia.org

Segui gli aggiornamenti su FB: LINK

Agorà Toscana 2016


14440860_1215378578526648_673150230712930222_nSono le 10, è domenica 25 settembre, e gli spazi della comunità di famiglie “in Cammino”, sulla collina di Montughi, a Firenze, vengono “invasi” da un gruppetto di persone, circa una trentina, che arrivano da varie parti della Toscana: Valdarno, provincia di Arezzo, Pistoia, e naturalmente Firenze. Sono le persone del nodo Toscano di ACF, e questa domenica soleggiata, di un settembre che sembra ancora estate, è la domenica dell’Agorà.
La mattinata vola via tranquilla. Ci sono facce che non si vedevano da tempo, facce nuove, facce storiche. Ci sono i bambini che giocano in giardino e ci sono i grandi che, dentro casa, si raccontano.
Si parte dai gruppi di condivisione, che parlano delle loro difficoltà, dei loro successi, e fanno il punto della strada, immaginando il futuro ed i sentieri nuovi da percorrere. Da uno di questi gruppi, da quello dell’Isolotto, è partita proprio nelle ultime settimane dell’estate, una iniziativa di sostegno e di aiuto alle popolazioni colpite dal terremoto, grazie alla caparbietà e alla forza di volontà di Mariana, che ha coinvolto tutti con il suo entusiasmo, e sta portando avanti un progetto che, oltre ai buoni frutti che ha già donato, è ancora ricco di germogli e pieno di futuro.
Ci sono poi i racconti delle tre comunità toscane: il Sogno di Figline Valdarno, la Comunità in Cammino di Firenze, e la Piazzetta di Pulicciano, in provincia di Arezzo. Dalla più vecchia alla più nuova, è tutto un fiorire di idee, di voglia di fare, di ripartire dopo un periodo difficile, di aprire nuovi cantieri, sia materiali che di idee.
E poi le storie delle singole persone e famiglie: da quelle che tornano a quelle che vanno, da quelle che cambiano direzione a quelle che, insieme, provano a cercare di far nascere un nuovo condominio solidale, come nel caso del gruppo “Lippi”, che sta lavorando per iniziare, insieme, una nuova avventura in un ex convento di suore a Fiesole.
Fra racconti di esperienze e di sogni, di idee e di ricerche, il nodo toscano di Acf si (ri)scopre vivo e vitale, pronto a una ripartenza ricca di stimoli e buoni propositi.14449006_1215378648526641_9152319736994873527_n
Intanto la mattinata diventa pomeriggio, e l’Agorà è pronta per aprirsi agli esterni, Continua a leggere »


Cari amici di Mondo di comunità e famiglia Toscana,

il Governo ha messo a disposizione 150 milioni di euro per recuperare i luoghi culturali dimenticati.

ba2be31f-1dca-41d7-9693-cfe49e50c26e[1]Fino al 31 maggio tutti i cittadini potevano segnalare all’indirizzo di posta elettronica bellezza@governo.it un luogo pubblico da recuperare, ristrutturare o reinventare per il bene della collettività o un progetto culturale da finanziare.

Il “Progetto San Martino a Montughi ” ha inviato la segnalazione che puoi leggere per intero qui. A poche ore dal suo lancio Sabato sono state inviate più di 60 mail per sostenerlo.

San martino a MontughiDato il poco tempo ed il “ritardo” con cui siamo riusciti a lanciare la nostra candidatura. abbiamo pensato di affiancare la nostra segnalazione da una raccolta di firme da parte di quanti ritengano che il nostro progetto meriti di essere sostenuto in questo. Per questo ti chiediamo di firmare on-line questa qui e di diffondere questa nostra iniziativa che ha lo scopo di ridare vita ad uno spazio significativo della nostra città, facendolo partendo dalla realtà semplice di comunità di famiglie aperte al territorio.

Per sostenere questa iniziativa utilizza questo LINK per firmare on-line e diffonderla.

Grazie, da parte della comunità di famiglie “In Cammino” e da MCF Toscana.

Ecco un estratto di quanto preparato per motivare la richiesta che gia 2 anni ci vede impegnati in prima persona per ridare vita a questa realtà.


2016 5x1000 pullicciano banner HE’ partita la campagna per il 5 x 1000 2016 di ACF Toscana.

CF 94170380482

Quest’anno il progetto finanziato dalla campagna sarà destinato alla realizzazione di un impianto di riscaldamento a fonti rinnovabili per i locali comuni della comunità di Pulicciano.

Con l’occasione ringraziamo tutti per quanto raccolto nel 2014 e che da poco ci è stato messo a disposizione dall’agenzia delle entrate. Più di € 2.800 con 73 firme.

La destinazione di questi soldi ricordiamo, come promesso, è stata già devoluta per la realizzazione di uno spazio accoglienza a La “piazzetta di ‪#‎Pulicciano‬

Quindi ricordate: CF 94170380482

Tutti siete invitati a contribuire aderendo e soprattutto diffondendo tra familiari, conoscenti ed anche commercialisti che possano indicarlo tra le opzioni degli indecisi.

2016 5x1000 pullicciano retroQui trovate il volantino:

  • PDF: QUI
  • immagine: fronte retro
  • banner per FB: QUI
  • Evento FB da diffondere invitando i tuoi contatti con aggiornamenti e informazioni: QUI

I volantini sono già stampati da distribuire, gli interessati contattino Giovanni Daffra o Stefano Pucci.


Di Porte, di famiglia, di consacrati… insomma di Chiesa!

San Martino a Montughi (FI), 11 Dicembre 2015

Vivere con la porta aperta, è un dei “Pilastri” del PROVARCI associativo in Mondo di comunità e famiglia (MCF), la realtà che da un paio di anni sta lavorando per avviare un progetto di vita comunitaria tra famiglie a San Martino a Montughi.

Presepe Montughi

Continua a leggere »

MCF a TV 2000


Betta Sormani ospite nella puntata della trasmissione di TV2000 “Siamo NOI” parla dei condomini familiari d Mondo di Comunità e Famiglia all’interno della puntata dedicata alla Coabitazione, cohousing, comunità di famiglie, condomini solidali.

In questo estratto la parte che riguarda MCF, con servizio da Catellazzo di Basiano e della cooperativa “Di mano in mano”!

Si parla anche di autocostruzione con Marta Ricci di ARIA familiare e amica della collina del Barbagianni di Roma e del percorso fatto in Toscana anche con il contributo di ACF Toscana.

La puntata integrale la trovate QUI.

5×1000


Carissimi ………
Sappiamo che in questi mesi ognuno contribuisce con una semplice firma a sostenere l’associazione che ha nel cuore, ma per quest’anno ti chiediamo di donare il tuo 5×1000 all’Associazione ACF Toscana. Codice Fiscale 94170380482

Con la tua firma collaborerai alla ristrutturazione di due stanze destinate all’accoglienza del progetto San Martino. (a Firenze in Via di Montughi 1, di fronte allo Stibbert)

Come forse già sapete, da due anni San Martino, passo dopo passo, è tornato a vivere grazie all’ impegno, la costanza e la passione di tante persone che stanno credendo nel progetto.

Continua a leggere »

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: