Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘società’


Dall’editoriale del n° 7-12 del settimanale “Vita”

TUTTI I SONDAGGI CI DICONO CHE LA FAMIGLIA rimane il valore di riferimento fondamentale per la maggioranza degli italiani. Un valore concreto che, anche negli ultimi casi sulle prestazioni di cura dei malati in stato vegetativo permanente, si traduce nella straordinaria capacità di dedizione. Prendersi cura del proprio caro sino alla fine, al di là di qualunque altra considerazione. Dovremmo considerare il lato straordinario di tale notizia: nonostante tutto, l’audacia dell’amore continua a esistere!
In effetti, qui da noi, così come in altri Paesi cattolici, la famiglia rimane al centro della vita sociale. Una caratteristica che, in Paesi di cultura protestante, viene guardata con sospetto. Un sospetto che spesso non è facile da respingere. Soprattutto laddove la centralità della famiglia si contrappone allo stessa dimensione pubblica. In questi Paesi, una concezione iperindividualistica della vita spinge ad organizzare servizi con lo scopo di sostituire la famiglia: tutto (o quasi) funziona anche laddove la famiglia non c’è. L’Italia contemporanea sta da qualche parte tra il tradizionale modello familistico – che in larga parte non c’è più – e il “moderno” modello individualista. Il problema è che, incapace di tratteggiare un nuovo modello di riferimento, rimane schiacciata da una doppia fatica.

Le ricerche, infatti, fanno emergere la fatica della famiglia italiana.
Da un lato, essa non ha servizi o trasferimenti. Dall’altro, essa continua ad assumersi pesanti carichi. Ma così la famiglia rischia di morire per soffocamento. (altro…)

Read Full Post »


fonte:Libero 6 maggio 2011

Paola Mostracela insegnante e scrittrice: è il declino di un impero, abbiamo tutto e non vogliamo la scocciatura dei figli. I prof? Sono lo specchio di questa decadenza di Francesco Borgonovo

Paola Mastrocola è una scrittrice di successo, con una particolare sensibilità riguardo ai problemi dell’educazione. Insegna in un liceo scientifico a Torino e il suo ultimo libro, “Togliamo il disturbo” (Guanda) è tutto dedicato ai mali della scuola, incapace di formare i giovani, sia sul piano culturale sia su quello della convivenza civile. (altro…)

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: