Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘risparmio’


Niente di nuovo sotto il sole direte, ma questi sono i dati aggiornati per la “Giornata mondiale del risparmio”.

Noi famiglie di ACF pensiamo che un’alternativa sia possibile!

E tu?

fonte AGI:

(AGI) – Roma, 25 ott. – La percezione che il peggio non sia passato e che la crisi sara’ ancora molto lunga spinge le famiglie a risparmiare, ma sempre meno riescono a farlo. Di qui un “clima di scoramento” e il timore per il futuro. L’immagine emerge dalla tradizionale indagine Acri-Ipsos condotta per la “Giornata mondiale del risparmio” secondo cui sono poco piu’ di un terzo le famiglie che nel 2011 sono riuscite effettivamente a mettere da parte qualcosa: il 35% contro il 36% del 2010. Una percentuale che crolla al 25% al Sud.

 Ma a crescere sono soprattutto i nuclei in “saldo negativo”, quelli cioe’ che per tirare avanti hanno dovuto mettere mano ai risparmi passati o a indebitarsi: sono il 29% del campione (40% nel Mezzogiorno) contro il 26% del 2010. Sono inoltre il 42%, contro il 36%, dell’anno scorso gli italiani che temono di non riuscire a risparmiare nel 2012 come in passato, mentre solo il 13% spera di risparmiare di piu, il dato piu’ basso mai registrato dall’indagine

ITALIANI SFIDUCIATI, UNO SU 2 HA PAURA DEL FUTURO

Scoramento e preoccupazione: la crisi preoccupa gli italiani e il 2011 si rivela l’anno peggiore del decennio. Un Paese che “sembra non reagire alla crisi, anzi la aggrava” e dove “si fa molto meno affidamento che in passato sulla ripresa globale”.
Un “crudo realismo, scevro di illusioni” prende il posto dell'”attendismo prudente e preoccupato” registrato nel 2010.
Nel prossimo futuro non si “intravede nulla di positivo” e, anzi, si “avverte un progressivo peggioramento della situazione”.
E’ in questo quadro che il 50% degli italiani si dice pessimista rispetto al futuro, contro un 36% di ottimisti e un 14% di attendisti.

 IL DOPO-PENSIONE FA PAURA ALL’80% DEGLI ITALIANI

 Il momento di andare in pensione spaventa gli italiani che temono di non riuscire a mantenere il proprio tenore di vita.
l’80% degli intervistati si dice “molto” (41%) o abbastanza (39%) preoccupato per il proprio futuro dopo il pensionamento.

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: