Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘Anna Casella’


 “Guardavo ieri il vecchio montanaro, abitante di un villaggio semidistrutto da una valanga. Di fronte alle domande dei giornalisti a caccia di scandali e di sventure umane, egli dondolava lentamente la testa: “non si potrà mai” ripeteva “non si potrà mai…”. La frase in sospeso si tesseva nel suo sguardo perduto lontano. Mai si potranno costruire muri e barriere antivalanga a sufficienza; non sarà mai possibile spianare per sicurezza le montagne, né dotare ogni albero d’un dispositivo d’allarme, né, né, né…Nessuna ordinanza municipale, nessun decreto fermerà le forze della natura…E il suo sguardo diceva anche che nella loro violenza c’è un carattere sacro, impossibile da abolire come la morte.
Non c’è peggior incubo del sogno di sicurezza globale in cui la dittatura tecnoide si accompagna alla ingenua perversità dell’orso che schiaccia la testa dell’uomo addormentato per allontanare da lui le mosche. La natura infatti da cui si vuole liberare l’uomo non è nient’altro che la sua natura propria. Mettere l’uomo al riparo dalle violenze che lo circondano e dalle violenze che lo abitano, porlo infine al di fuori della portata di Dio – sotto la campana della morale e della catechesi – corrisponde al vecchio sogno fondamentalista delle chiese e delle istituzioni!
Ma la Vita, la passione e la morte troveranno l’uomo in ogni nascondiglio – in fondo alle casematte meglio protette da strati di cemento.”

(da C. Singer, L’elogio del matrimonio, del vincolo e altre follie, Servitium 2011)

Care amiche ed amici,

ci sono molti modi per vivere gli eventi che ci piovono giù dal cielo. riguardo questa meravigliosa ed eccezionale nevicata romana (oltre alle parole di c. singer che questa mattina mi risuonavano nelle orecchie ed ho ricopiato per voi in apertura) mi piace girarvi uno scritto (che è sul blog di “popoli”) di anna casella, vecchia scout ed antropologa. condivido ogni riga del suo ragionamento. viva la neve!

Marta Dante

(altro…)

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: